Ho’oponopono ..L’altra faccia della medaglia

 

Quasi ogni giorno mi imbatto in un articolo, un link, un post, un riferimento “all’intelligenza Nativa Hawaiana”. Adoro il fatto che così tante persone si stanno risvegliando a concetti, idee, pratiche e percezioni possedute agli antenati, riconoscendole come valide andando contro la superstizione e le proprie tradizioni popolari, dimostrando in qualche modo molto rispetto per i nativi. Molte volte, queste discussioni provengono da persone non native il che mi lascia spesso una sensazione di vuoto, perchè non portano il giusto valore, sono privi di collegamenti culturali. Ciò che mi risuona e mi stimola è quando persone che non hanno mai messo piede in terra hawaiana si impegnano ad osservare e a studiare, così come fai tu Giò, con risultati nettamente migliori ! Mahalo nui loa sistà !! Allora come possiamo studiare tradizioni così lontane?? Secondo me si può iniziare dalla lingua, gli Hawaiani hanno nascosto tutto il loro sapere nelle parole. Spesso si parla di Ho’oponopono; nessuna parola Hawaiana è stata più distorta e confusa dal mondo occidentale, questo perchè alcuni hanno letto il significato su un dizionario e dietro ci hanno costruito uno dei marketing più di gran successo, ma tutto ciò ha portato l’attenzione sul popolo Hawaiano e questo secondo Aunty Mahealani è Pono. Ho’oponopono è un concetto vasto e molto conplesso, potrei scrivere per giorni. Kumu Mary Kawena Pukui lo descrive così “Ho’oponopono è unire le famiglie e trovare cosa c’è che non và. Forse troveremo qualcuno malato o la causa della disarmonia. Così se ne discute, ci si perdona e si accetta la verità. Così mettiamo apposto quello che era sbagliato.” quando si parla di “sbagliato” spesso ci si riferisce ad un atteggiamento personale, un’idea che la persona si è creata che molto spesso non coincide col quella che è la realtà. Quindi Mary Pukui suggerisce di Hala, “tagliare la corda” con quelle sensazioni che hanno distorto la nostra percezione della realtà. Per comprendere meglio questo concetto bisogna addentrarsi dentro alcuni concetti fondamentali della cultura Hawaiana, che a mio personale parere sono quelli che impediscono al mondo occidentale di comprendere Ho’oponopono nella sua vera essenza. Quando Mary Pukui usa il termine malato, si riferisce al fatto che la persona in considerazione ha perso l’Aloha, ecco per un Hawaianao non c’è cosa più grave di quella di non sentire più l’Aloha nel cuore. L’Aloha è molte cose, è vivere la vita in armonia col tutto, con ogni essere vivente e sopratutto con sé stessi. L’importanza dell’armonia nelle relazioni è la somma del significato che gli Hawaiani danno alla parola Aloha. Comunemente viene usata per esprimere Amore e gratitudine, ma sono compresi in essa gli alti valori di generosità, amicizia, pazienza e produttività. Lo Spirito di Aloha porta con sé la comprensione e l’abilità di prevenire i conflitti e se l’armonia viene distrutta serve il coraggio e l’umiltà per chiedere e dare perdono, nell’ottica che l’atro accetti il tuo dono e te. Gli Hawaiani hanno un senso profondo del “io mi prendo cura di te e tu ti prendi cura di me , così ognuno si prende cura dell’altro” ecco con questa frase penso di avere espresso il concetto anche di Ohana. Ohana sono le famiglie allargate, tutta la comunità Hawaiana è fattà di gruppi, il quale si prendono cura l’uno dell’altro…quando loro si trovano per una pranzo, preparano il pranzo insieme, questo viene chiamato Laulima, molte mani, che lavorano che cooperano per il bene di tutti, poi mangiano, beveno, chiaccherano, ma hanno creato un qualcosa insieme,ognuno di loro ha portato un po’ di Aloha, c’è chi ha pescato il pesce, chi l’ha pulito, chi ha cucinato, chi lava poi i piatti chi ha curato i bambini, chi suona un po’ di musica, chi ride , chi canta, chi racconta storie; questo è molto diverso dall’andare al ristorante e litigare su chi deve pagare il conto! Tutto questo è molto importante per gli Hawaiani, sentirsi una famiglia, un gruppo. L’impegno reciproco di prendersi cura l’uno dell’altro; loro credono che tutto sia reciproco, se io lavo i tuoi piatti oggi, domani qualcosa mi torna indietro. Quando vai da un membro dell’Ohana e gli confessi che stai male per qualcosa, loro ti rispondono “ Capisco che stai soffrendo e come membro di questa Ohana, non volgio vederti soffrire e se posso aiutarti lo farò” Penso che questo esprime cosa vuol dire Aloha. Aloha è una parola dove ogni sillaba ha un suono e un significato esoterico, abbreviato in Ah vuol dire Dio. E’ lo stesso di ahhh che usiamo quando apprezziamo qualcosa, per gli Hawaiani è anche un suono di guarigione; è una porta che si apre a vibrazioni più alte per manifestare energia. Un vecchio concetto per rappresentare la parola Aloha è “ Il respiro di dio in nostra presenza” un concetto che và ad esprimere l’immenso potere che abbiamo dentro di noi. A Stà per.. Ala, guardare attentamente L Lokahi, lavorare uniti O Oia’i’o, l’assoluta verità H Haahaa, umiltà A Ahonui, pazienza e perseveranza Questi sono gli insegnamenti segreti dell’Aloha. Papa Bray dice “Queste cinque lettere dell’Aloha è il set di principi che supporta i Kahuna nel loro lavoro, che sia quello di costruire una canoa o di guarire qualcuno, mantengono sempre la stessa attenzione e la stessa reverenza” Così facendo vi assicuro che non serve Ho’oponopono. Altro concetto molto dimenticato dalla cultura occidentale è Oia’i’o “assoluta verità”, non quella che fa comodo a noi, parziale verità o personali opinioni che minimizzano o ometto quella che è l’assoluta verità. Mary Pukui dice “ la verità ha un suo feeling, tu senti se quello che dici è oia’i’o oppure no. Gli hawaiani credono che intelletto ed emozioni arrivano da na’au (il nostro centro, la nostra pancia) quindi la verità e la sincerità li senti nascere dal na’au.” questo è lo spirito che si usa in Ho’oponopono, non importa se quello che si dice fa male a qualcun’altro, il punto è che quello che si esprime non deve essere detto con nessun desiderio di ferire qualcuno, non ci deve essere nessun feeling dietro. Spesso la verità assoluta è spunto per un’introspezione profonda per l’altra persona. Mary Pukui aggiunge anche “ se noi togliamo il concetto di oia’i’o fuori da ho’oponopono e lo usiamo quotidianamente creiamo le basi per delle relazioni umane di successo”. Ora riempite il cuore di Aloha e state leggeri, ridete della vita, assaporatela e onoratela !!! Questi concetti sono le basi delle mie credenze che condivido col popolo Hawaiano e che continuerò a proteggere e perpetuare. Mi sento fortunata considerando che ogni giorno che passa mi sento meno sola e riesco a vedere al di là dei pochi passi che ho difronte, ed è mia responsabilità continuare ad insegnare queste tradizioni piantando un seme per il futuro, faccio del mio meglio per passare questi concetti preziosi e la mia conoscenza a chi viene ad imparare e ha voglia di abbracciare l’essenza della cultura Hawaiana.

“Lascia che l’energia di Aloha ci connetta e fluisa tra di noi, con noi e attorno a noi e guidi la nostra relazione”.

AMAMA UA NOA !!!

Barbara Hau’oli okalani

 

Barbara

Praticante e divulgatrice dell'arte Hawaiana del Lomi Lomi. Surfista e Yoga Girl

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. Marco

    Dear JoyI have noticed lealty that my mind seems to be whirring away, mulling over 101 things I think I need to do at work even before I am fully awake! It seems as though my unconscious is already thinking about work before I have quite come to. I stay in silence until I leave the house, but my mind is in overdrive lealty, possibly because there are so may different tasks I am juggling.I have attempted morning meditation over several weeks, but somehow my mind seems so restless in the morning. What seems to help is picking up my journal first thing and doing a brain dump. I wonder if shaking might work just as well? It certainly helped yesterday after work when I was feeling stressed’. I feel a strong resistance to getting out of bed and shaking when I want to lie there looking out at the tree, having a cuppa and writing (albeit with a spinny mind!)I think you’re going to tell me to just do it!?Karen xxx

    1. Barbara

      keep going..it’s the only way.. stay present..live the moment. nothing is forever..breath and listen your body.be present your soul will speak to you. Barbara

Rispondi a Marco Annulla risposta

×
×

Carrello

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.